Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies, continuando a navigare sul sito l’utente accetta l’uso di questi cookie nel rispetto della nostra  Cookie Policy e Privacy Policy.
Ok
Quanto vale il tuo lavoro? (Parte Seconda)

Quanto vale il tuo lavoro? (Parte Seconda)

Iconic Beauty feb 27, 2018 Iconicbeauty news 0Commenti

Quanto vale il tuo lavoro (parte 2)

Abbiamo già parlato di come comporre il prezzo per i servizi.  E come avete notato ci sono più modi di calcolo. Adesso i cerchiamo di capire come si compone un prezzo di un servizio in base alle spese che abbiamo subito o dovremo subire. Si fa il calcolo tra:

- Spese di luce, corrente elettrica, acqua, tv o radio, affitto, ecc. ;

- Wi-Fi libero per le clienti

- Ammortizzare l’apparecchiatura;

- Procedura di sterilizzazione e disinfezione;

- Materiale di consumo e prodotti di utilizzo;

- La vostra qualificazione (i soldi spesi per la formazione passata e futura);

- Servizio thè o caffè;

- Ore extra che impiegate per svolgere un lavoro di social page, elaborazione foto, preparazione di pubblicità, ecc. Non pensiate che questo tempo si possa chiamare divertimento, il tempo perso per il lavoro piuttosto che per la famiglia non è divertimento, ma appunto è lavoro.

- Costo dei dipendenti;

- IVA;

- Tasse da pagare;

- Il costo vero e proprio del trattamento;

Tutti questi  parametri formano il prezzo effettivo del servizio. Ovviamente il prezzo in un salone piccolo, con pochi servizi, senza dipendenti e con bassi costi di gestione, non sarà uguale al prezzo di un salone di un certo livello con più servizi e coccole per le clienti.

Spesso nessuno si ferma a pensare su come è composto un prezzo, ma una volta letta la nostra mini guida ci si rende conto di quanti costi ci sono dietro alla formulazione del giusto prezzo del servizio. Sarà molto utile da leggere sia per noi come operatori, ma anche per una cliente finale, perché’ comprenda come un trattamento di breve durata possa avere un costo elevato. Il nostro piccolo consiglio è quindi di diffidare da chi propone trattamenti low-cost perché con tutta probabilità saranno carenti nei parametri precedentemente citati.

Lascia un tuo commento: Cancella risposta

*
**Non pubblicato
*
*